Metodo di studio per le superiori: le tecniche per studiare in modo produttivo

Per chi come te si trova nella fase di formazione successiva a quella della scuola media, è importante conoscere un metodo di studio per le superiori che sia efficace e che ti permetta di raggiungere buoni risultati senza faticare troppo sui libri.

Se frequenti un liceo, come il classico o il liceo scientifico o il liceo linguistico, l’artistico oppure il liceo delle scienze umane o il liceo musicale o se stai studiando presso qualche istituto tecnico o professionale, dovrai sempre e comunque cimentarti sia nelle materie umanistiche che in quelle scientifiche.

In base al tipo di indirizzo prescelto, alcune materie hanno la prevalenza rispetto ad altre, ovvero sono caratterizzanti del percorso d’istruzione, ma non esiste una scuola superiore il cui progetto formativo escluda completamente le discipline letterarie oppure quelle scientifiche.

Pertanto, può essere interessante sapere come approcciarti al meglio alle discipline fondamentali di ogni tipologia di scuola ovvero: Italiano, Storia, Inglese, Matematica e Scienze. Mettiti comodo e fai tesoro di alcuni suggerimenti che trovi in questo articolo, per scoprire come organizzarti nello studio, sia a scuola che a casa e come migliorare il tuo rendimento scolastico.

Strategie di apprendimento delle materie umanistiche

Iniziamo con lo svelare un efficiente metodo di studio per le superiori da adottare per le discipline dell’area umanistico-letteraria. La materia principale in qualsiasi istituto d’istruzione superiore è Italiano. Lo studio della grammatica è sempre presente nel programma, soprattutto nel biennio iniziale, ed è basilare per imparare a scrivere bene e per esprimersi oralmente nella maniera più corretta. Per molti studenti l’approccio alla grammatica è faticoso e pesante, ma seguendo delle ottime tecniche strategiche è possibile apprendere più velocemente.

Per partire con il piede giusto è essenziale seguire attentamente le lezioni a scuola. Sembra banale dirlo, ma se si comprende bene una regola di grammatica in classe, poi sarà più semplice applicarla e svolgere gli esercizi, piuttosto che essere distratti in aula e decidere di studiare tutto per conto proprio, con il rischio di apprendere nel modo sbagliato.  Il primo passo è quindi prendere appunti su tutto ciò che l’insegnante spiega e, se non ti è chiaro qualcosa, non esitare a chiedere che ti venga ripetuta. Meglio fugare i dubbi il prima possibile.

Quando ti trovi a studiare da solo, innanzitutto rivedi gli appunti presi a scuola e poi consulta il libro di testo. Leggi attentamente la regola da capire, anche più volte se è necessario. Poi osserva gli esempi forniti sul libro e, dopodiché, inventa e scrivi delle frasi che contengano la regola che devi imparare. Questo è un esercizio utilissimo sia per memorizzare meglio le nozioni, sia per migliorare la scrittura e, quando sei sicuro di aver ben compreso, puoi cimentarti con gli esercizi.

L’apprendimento della grammatica è di norma accompagnato da quello della letteratura, le pagine da studiare sono di solito lunghe e numerose e, a primo impatto, può sembrare un compito noioso e gravoso. Evita di leggere troppe informazioni tutte insieme, ma soffermati su un paragrafo alla volta sottolineando o evidenziando i concetti principali e ripeti subito ad alta voce ciò che hai compreso, immaginando di essere tu il professore che spiega in classe.

Così facendo, assimilerai più a fondo e rapidamente i punti chiavi dell’argomento. Per fissare ancora meglio le idee in testa, riscrivi in modo sintetico sul quaderno quanto evidenziato sul libro, occorre un più di tempo del semplice leggere e ripetere, ma in questo modo avrai a disposizione dei riassunti da consultare per il ripasso.

Puoi applicare lo stesso metodo per studiare Storia: leggi un paragrafo alla volta, poni in risalto date e nozioni centrali, gli evidenziatori colorati sono ottimi strumenti per stimolare la memoria visiva e poi ripeti subito, prima di leggere il resto. Vai avanti in questo modo per tutte le pagine da studiare e, per agevolare maggiormente la memoria, potresti creare una mappa concettuale.

Facciamo un esempio concreto, ipotizziamo che tu debba studiare le tappe della prima guerra mondiale, ecco come creare uno schema chiaro:

  • assegna un titolo all’argomento da trattare: scrivi il titolo, che in questo caso è “Prima guerra mondiale” in alto e al centro della pagina, segnando, affianco e tra parentesi, la data di inizio e di fine.

  • suddividi per date: al di sotto del titolo scrivi le date che riguardano i momenti cruciali del conflitto e specifica sotto ogni data, con frasi sintetiche, l’evento o gli eventi nell’anno di riferimento, ottenendo varie colonne con i dati fondamentali;

  • completa le colonne con altre informazioni: per avere uno sguardo globale ed esaustivo, integra ogni colonna con dei sottogruppi, indicando, al lato di ogni evento, le cause e le conseguenze che puoi collegare con due diverse frecce, una per le cause e l’altra per le conseguenze.

Le mappe concettuali possono essere realizzate per ogni periodo della storia che ti troverai a trattare e saranno un materiale prezioso da sfruttare anche in seguito, qualora tu debba tornare sullo stesso argomento o per capire l’origine di eventi storici che studierai successivamente.

Come studiare l’inglese e le altre lingue straniere con buoni risultati?

Il programma didattico di tutti i licei e istituti include la lingua inglese tra le materie curriculari e saper padroneggiare un metodo di studio alle superiori che risulti efficace per l’apprendimento delle lingue straniere, può esserti di grande aiuto.

Come per Italiano, anche per Inglese la conoscenza della grammatica è rilevante per scrivere e parlare in modo corretto. Le tecniche per imparare i meccanismi della grammatica inglese sono le stesse di quelle impiegate per la grammatica italiana: occorre, in primis, seguire con attenzione la spiegazione del docente, trascrivendo tutti gli esempi illustrati con l’obiettivo di capire alla perfezione la regola e come metterla in pratica, successivamente puoi provare a scrivere delle frasi che contengano la norma linguistica appena studiata, così da allenarti a scrivere correttamente e, infine, puoi dedicarti agli esercizi assegnati per verificare di aver appreso tutto nella maniera giusta.

Un’altra attività prevista nell’ambito della formazione per le lingue straniere è la comprensione del testo scritto. Viene proposta allo studente la lettura di vari brani e articoli scritti in inglese o in un altro idioma, per poi risolvere degli esercizi di verifica della comprensione, con quiz a risposta multipla o con domande a risposta aperta. Ma come cavarsela nell’analisi del testo in lingua straniera?

Anche in questo caso, leggi un pezzettino alla volta segnando le parole che non conosci, così da capire il senso generale del paragrafo a una prima lettura, poi cerca i termini sconosciuti sul dizionario e trascrivi la traduzione al di sopra di ciascuno di essi. Rileggi di nuovo, ti accorgerai di comprendere molto di più alla seconda lettura e procedi in questa modalità per le restanti parti del testo.

Puoi avvalerti di tale metodo anche per lo studio della letteratura, magari ripetendo ad alta voce, direttamente in lingua straniera, quanto appena letto, paragrafo per paragrafo, è un ottimo sistema per esercitarti a parlare, oltre che per fissare bene nella mente i contenuti da ricordare.

Per ciò che concerne la comprensione orale del linguaggio, allenati ascoltando dei video di conversazioni tra madrelingua: se all’inizio hai difficoltà a capire, ascolta leggendo i sottotitoli direttamente in inglese o in un’altra lingua e, se incontri qualche parola che non conosci, puoi bloccare il video, trovare il significato del termine sconosciuto e prenderne nota.

Ascolta di nuovo l’audio senza sottotitoli, così da riconoscere il suono dei vocaboli nuovi e da capire meglio il tutto. Vedrai che con questo esercizio migliorerai sotto vari aspetti: non solo ti risulterà più facile comprendere il parlato, ma migliorerai anche nell’esposizione orale e nella pronuncia.

Tecniche di studio funzionali per le materie scientifiche

Le discipline scientifiche ti accompagneranno sempre nella tua esperienza formativa, qualsiasi scuola tu decida di frequentare ed è vantaggioso appurare un metodo di studio per le superiori che sia valido per Matematica, per Fisica o per Chimica, soprattutto se frequenti un corso del liceo scientifico o qualche altro istituto con un orientamento rivolto alle scienze. Cerchiamo di capire come procedere al fine di ottimizzare l’apprendimento della matematica e delle materie correlate.

Per andare avanti senza intoppi è necessario, prima di ogni altra cosa, comprendere a fondo una legge della matematica o della fisica come ti viene spiegata dal professore, perciò, segui il discorso senza distrarti e ricorda che non puoi bypassare lo studio della teoria.  Chiarisci subito i dubbi se non hai capito qualcosa, non aver timore di chiedere delucidazioni al docente, le nozioni matematiche sono collegate tra loro, se qualche concetto ti risulta oscuro, poi avrai difficoltà ad apprendere tutto il resto.

La tappa successiva alla teoria è quella che riguarda lo svolgimento degli esercizi; quando l’insegnante illustra come risolvere un problema, un’equazione o una funzione, non perderti nessun passaggio e segna tutto; per essere ancora più preciso, prendi anche appunti sul ragionamento seguito a ogni step, così che avrai un modello da consultare per la risoluzione di esercizi dello stesso tipo.

Quando devi studiare a casa, osserva di nuovo tutto quello che hai scritto in classe, poi passa alla lettura della regola teorica scritta sul libro e confrontala con gli appunti. Questo può servire a completare qualche informazione che non hai annotato in classe o a capire più a fondo alcuni dettagli.

Solo quando ti è del tutto chiara la parte della teoria, dedicati alla pratica. Rivedi gli esercizi svolti in classe con l’aiuto del docente e prova a risolverne altri simili seguendo lo stesso procedimento logico, se non ci sono incertezze dovresti andare avanti nello svolgimento dei passaggi in modo automatico e con disinvoltura.

Può essere di supporto allo studio trovare altre esercitazioni già svolte, magari facendo una ricerca online e poi scrivere, di lato, come proseguire a ogni fase, così da avere ulteriori modelli da cui attingere e diventare abile nel risolvere qualsiasi esercitazione di Matematica, di Fisica o di Chimica ti venga proposta.

Essere attenti durante le lezioni e prendere buoni appunti ti agevolerà altresì nello studio di Scienze della terra e di Biologia, anche per queste materie comprendere la teoria è fondamentale, specie se il tuo piano di studi prevede delle esercitazioni pratiche di laboratorio. Come per la matematica, confronta sempre gli appunti con i contenuti spiegati sul libro e, come per le discipline umanistiche, per assimilare le nozioni teoriche leggi una pagina alla volta, sottolinea le idee centrali e ripetile subito a voce alta, con questa tecnica potrai addentrarti in qualsiasi disciplina e argomento senza difficoltà e con ottimi riscontri.


Prenota da qui la tua prima lezione gratuita di 30 minuti con uno dei nostri tutor